Ciao!

Per prenotare una consulenza o per richiedere informazioni contattaci.
 
Riceviamo su appuntamento, il primo colloquio conoscitivo è gratuito!

Ha senso parlare con lo stesso terapeuta di un nostro familiare?

consulenze psicologiche

Ha senso parlare con lo stesso terapeuta di un nostro familiare?

Salve,

una mia familiare va in terapia da uno o due anni con evidenti benefici. Nonostante ciò certi suoi comportamenti mi creano ancora dei problemi, ma lei non capisce il mio disagio. Sono davvero molto stufa e sto pensando di prendere appuntamento con il suo terapeuta per parlarne, in quanto la conosce e potrebbe aiutare anche me nel rapporto con lei, anche se in modo discreto e indiretto. Non è mia intenzione pormi come quella che vuole sapere i fatti della mia parente e neanche come quella che ne vuole parlare male o erigere il terapeuta a giudice e so che lui non può dirmi nulla né riferire nulla. A me sembra una buona idea, ma ho paura di venire rimbalzata perché in qualche modo inficerei la loro relazione ed è proprio quello che non voglio. Ho pensato di chiedere a lei di prendere appuntamento insieme, ma penso che rifiuterebbe. Che ne pensate? Grazie

Cara Anna,
il primo consiglio che ci sentiamo di darle è di confrontarsi direttamente con la sua familiare. Potrebbe essere che questi suoi comportamenti abbiano per lei un significato e un’utilità e non debbano in questo momento essere modificati.
In caso contrario, il confronto potrebbe bastare a risolvere il conflitto latente che c’è fra di voi.
In ultimo, se dovesse sentire l’esigenza di contattare un terapeuta, essendoci un rapporto di fiducia tra paziente e professionista, non è possibile per lei farsi seguire dallo stesso psicologo, per non incrinare la relazione già esistente. Il discorso sarebbe invece diverso se fosse la sua familiare a fare richiesta di una Sua presenza in o una più sedute.
Un cortese saluto,
Studio Itaca