Ciao!

Per prenotare una consulenza o per richiedere informazioni contattaci.
 
Riceviamo su appuntamento, il primo colloquio conoscitivo è gratuito!

SESSUALITA’ APPAGANTE: COME SPERIMENTARE LA COMPLETA “PRESENZA” NEI MOMENTI PIU’ INTIMI

SESSUALITA’ APPAGANTE: COME SPERIMENTARE LA COMPLETA “PRESENZA” NEI MOMENTI PIU’ INTIMI

I Media sono pieni di articoli od immagini che forniscono consigli su come fare del “buon” sesso, come fare impazzire il proprio partner a letto, sui trucchi che si possono utilizzare per sorprenderlo o su quali siano i migliori sex toys sul mercato. Alcuni spunti sono sicuramente molto interessanti e possono fornire un valido supporto per sperimentarsi e per rendere il sesso “piccante” e appagante, ma prima ancora di seguire queste strategie, occorrerebbe farsi una domanda fondamentale: “Siamo davvero nel nostro corpo quando facciamo sesso?” Se la risposta è negativa, non c’è suggerimento piccante che tenga, poiché se mentre si sta facendo l’amore si inizia a pensare alla riunione del giorno seguente, alla lavatrice da fare o alla cena di domani è molto difficile che si possa godere appieno dell’esperienza che si sta vivendo. Per non parlare poi di quei pensieri legati alla performance, all’aspetto fisico, alle aspettative legate al raggiungimento dell’orgasmo, che trasformano il sesso in una esperienza altamente ansiogena invece che di puro piacere.

Come fare, dunque, ad essere pienamente presenti nel momento e godersi la sessualità lasciando andare pensieri inutili? Vediamo insieme alcuni spunti:

 

1)      Allenare l’Insula

Quando si è ansiosi o stressati mentre si fa sesso il cervello manda dei segnali al corpo per irrorare quelle parti che servono per sfuggire ad un nemico, mentre quando invece si è concentrati sul presente aumenta l’attività della parte anteriore dell’insula (un’area del nostro cervello che regola le emozioni e la consapevolezza del sé corporeo) e questo fa si che si percepiscano le sensazioni del corpo in modo più profondo ed intenso oltre ad essere maggiormente sintonizzati con le proprie emozioni e quelle del partner. Per fare questo la meditazione costante può essere un valido aiuto e può aiutare ad interrompere i circoli viziosi dell’ansia.

 

2)      Dimenticarsi dell’orgasmo

Viviamo in una cultura altamente improntata al raggiungimento degli obiettivi e la sfera sessuale non fa eccezione. Il problema è che se la mente si fissa sul momento in cui finalmente si perderà il controllo non può rilassarsi completamente e il rischio di perdersi tutto il piacere che arriva inaspettatamente quando non lo si cerca è molto alto. Dimenticarsi della meta e godersi il viaggio può avere risultati inaspettati: Rallentate un po’ concentratevi solo sul piacere che arriva, lasciando che vi trasporti senza volerlo trattenere.

 

3)      Lasciare andare i “dovrei”

Il sesso non è un dovere, non ci sono prescrizioni per cui bisogna farlo per forza con una certa frequenza o in un determinato modo. Osservate quali sono i vostri “dovrei” e ricordatevi che sono solo espressione della vostra mente che si conforma a delle norme sociali. Se una vocina vi dice che dovreste farlo tutti i giorni, ma non ne avete voglia o che non dovreste comunicare al vostro partner quello che vi piace, ma che sia lui che deve intuirlo, ignoratela, sono solo pensieri.

 

4)      Lasciar andare i pensieri

Se state facendo sesso con qualcuno e vi accorgete che state pensando che avete la cellulite e chissà se lui se ne accorgeranno o del fatto che abbiate un po’ di pancetta, nel giro di poco tempo non sarete più in grado di fare sesso. Se vi accorgete che state pensando dite semplicemente: “pensieri” per poi tornare a quello che stavate facendo. Rilassatevi e sintonizzatevi con il vostro corpo e con le sensazioni ad esso connesse.

 

5)      Provare una masturbazione “mindful”

La masturbazione può essere un buon modo per conoscere il proprio piacere. Praticare una masturbazione mindful significa provare ad esplorare il proprio corpo, in tutte le sue parti, magari escludendo i genitali per vedere quali siano quelle maggiormente erogene, così facendo si potrebbero scoprire aree di piacere inaspettate.

6)      Coltivare la mente del neofita

A volte ci si illude di essere esperti di sesso e di sapere esattamente quello che ci piace o che piace agli altri ed il modo migliore per farlo. Evitare di seguire la routine e stupirsi e sperimentarsi sempre come se fosse la prima volta potrebbe essere molto efficace.

 

7)      Aprire gli occhi ogni tanto

Talvolta quando si fa sesso e si è all’apice dell’orgasmo, si ha la tendenza a tenere gli occhi chiusi. Questo può precludere alla possibilità di creare una reale connessione con il proprio partner. Guardarsi negli occhi, almeno per qualche istante, è un gesto molto intimo che consente di rendere l’esperienza ancora più intensa e piacevole.

 

E, infine, ricordiamoci sempre che nel sesso è impossibile fallire se ci rilassiamo è impossibile sbagliare, l’unica cosa che occorre fare è lasciarsi andare per farsi trasportare dai sensi, per cui rilassatevi e affidatevi al vostro corpo e alle vostre sensazioni, non ne resterete delusi!