Ciao!

Per prenotare una consulenza o per richiedere informazioni contattaci.
 
Riceviamo su appuntamento, il primo colloquio conoscitivo è gratuito!

lutto Tag

L’esperienza della separazione coniugale e del divorzio, nel nostro Paese, interessa un numero sempre maggiore di persone. L’ISTAT ci informa che ogni anno in Italia si separano più di centomila coppie e più di cinquantamila divorziano. Negli ultimi decenni questi dati sono più che raddoppiati e oggi riguardano più di un terzo dei matrimoni. La rottura del matrimonio può essere un momento liberatorio che conclude una relazione infelice e dare il via ad un percorso di rinnovamento positivo della vita degli individui, ma molto spesso può lasciare delle ferite nelle condizioni di vita e nella psiche, da cui può risultare difficile risollevarsi. Infatti i legami familiari su cui le persone che si trovano ad affrontare tale esperienza hanno fondato il loro sentimento, il proprio progetto di vita e le proprie condizioni materiali si alterano fino a spezzarsi. Tutte le aree della vita dell’individuo sono travolte e devono essere riorganizzate: gli aspetti materiali, le condizioni economiche, l’organizzazione del tempo di vita, l’immagine sociale, la rete relazionale, i rapporti con la famiglia d’origine fino al senso dell’identità personale. Dunque, la presenza di più fattori di stress, cambiamenti radicali e perdite che interessano tanti diversi aspetti della vita delle persone fanno del divorzio un evento stressante assimilabile al lutto, e, proprio come un lutto nel senso stretto del termine, attraversa delle fasi di un processo emotivo, le stesse si possono riscontrare anche nel divorzio. Vediamole insieme.

Si impara sempre a vincere, ma non si impara mai a perdere. Eppure la vita di per sé, è per sua natura, costellata di cambiamenti, perdite e saluti.  La maggior parte delle persone immagina e spera che “tutto” nella propria vita debba perdurare “per sempre”: amore, amicizie, salute, bellezza, giovinezza… Tuttavia la vita di coppia, le relazioni di amicizia e il proprio corpo necessitano di una cura, un’attenzione, e una manutenzione costanti: vanno ri-conquistati ogni giorno. Ma se è vero che curare con impegno gli aspetti della nostra vita è basilare, è altrettanto vero che in molti casi le relazioni e le circostanze semplicemente cambiano, finiscono o assumono nuove forme. Nulla resta uguale a se stesso e tutto è in movimento.